1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari giù con i finanziari, bene Leonardo e Ferrari

QUOTAZIONI Leonardo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari archivia la mattinata con un ribasso dello 0,4% circa. Il FTSE Mib si mantiene infatti in area 19.840 punti, con una performance in linea con quanto accade negli altri mercati azionari del Vecchio Continente.

Pesa il newsflow che arriva da Oltreoceano: ieri i listini di Wall Street hanno chiuso con il peggior rosso dallo scorso ottobre perché sembra che Donald Trump stia riscontrando maggiori difficoltà del previsto nel portare avanti nel Congresso le proprie proposte di riforma, in primis la revisione dell’Obamacare e la riforma fiscale tanto attesa dalla corporate a stelle e strisce.

Hanno risentito della folata di vendita in particolar modo i titoli del comparto finanziario. In questo quadro anche a Piazza Affari è in questo segmento del mercato che si registrano le peggiori performance: Banco Bpm perde il -1,97% a 2,68 euro, Azimut lascia sul parterre circa l’1,75% a 15,65 euro e UniCredit arretra dell’1,11% a 14,14 euro.

Quando siamo ormai giunti al giro di boa della giornata milanese, il peggior titolo è Mediaset, -2,15% a 3,81 euro, sulla scia delle voci che vedono l’opzione di una partnership con una società telco diventare sempre più consistente.

Sorridono gli industriali, trascinati al rialzo da Leonardo, +1,4% a 13,07 euro, dopo i recenti ribassi. Ben comprate anche le azioni Recordati, +0,9% a 31,52 euro, Ferrari, +1% a 63,15 euro, e STM, +0,58% a 13,81 euro.