1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari, FTSE Mib chiude in rosso: realizzi sui bancari, delude il ritorno di Pirelli in Borsa

QUOTAZIONI UnicreditRecordati OrdLuxottica GroupBanco BpmIntesa SanpaoloBper Banca
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta nera per Piazza Affari oggi. L’indice FTSE Mib ha chiuso in rosso del -1,44% a 22.456,38 punti penalizzato dal brusco calo segnato dai titoli del comparto bancario. La bad news per il settore, relativa all’entrata dal primo gennaio 2018 di a criteri più rigidi per quanto riguarda gli accantonamenti di Npl, è rimbalzata nelle sale operative di questa mattina ha accelerato la voglia di realizzi fra gli investitori.

In questo quadro gli istituti più colpiti a Piazza Affari sono stati: Banco BPM, -5,3% a 3,286 euro, UBI Banca, -3,76% a 4,354 euro, BPER Banca, -2,96% a 4,978 euro. Contraccolpo negativo anche per UniCredit, -1,79% a 17,52 euro, e Intesa Sanpaolo, -2,63% a 17,37 euro.

Sul fronte opposto del tabellone si sono mossi in controtendenza Recordati, +0,69% a 39,41 euro e Luxottica, +0,81% a 48,05 euro, miglior blue chip di giornata.

Per quanto riguarda la seduta odierna si segnala, infine, l’esordio, o meglio il ritorno, sul parterre di Piazza Affari di Pirelli. L’accoglienza non è stata così calorosa; il titolo, tornato dopo due anni dal delisting, ha aperto con un rosso superiore ai 3 punti percentuali, per poi limitare i danni e chiudere con un -0,46% a 6,47 euro.

Il titolo in fase di Ipo è stato collocato a 6,5 euro (la forchetta di prezzo era stata ristretta da 6,3-8,3 a 6,5-6,7 euro). Eppure il collocamento era stato un successo, con la domanda che aveva superato due volte l’offerta.