Piazza Affari: Fiat sui minimi a 4 mesi, Enel giù nonostante conti '09 oltre attese

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 05/02/2010 - 17:49
In rosso tutti i titoli del Ftse Mib. Deboli soprattutto i bancari con Bpm in calo di oltre il 4%, flessione analoga per Fiat che ha chiuso a 8,25 euro sui minimi dal settembre 2009. In difficoltà anche Pirelli & C. che ha ceduto il 5,44%.
I conti preliminari 2009 superiori alle attese non hanno sostenuto Enel che a fine giornata ha ceduto oltre il 2% dopo un avvio in positivo. Numeri 2009 con ebitda a 16 mld di euro rispetto ai 15,8 mld attesi dal mercato. Secondo gli esperti di Centrosim nell'ultimo trimestre 2009 Enel è riuscita a mantenere prezzi di vendita dell'energia nettamente più elevati rispetto ai forti cali registrati dai prezzi dell'elettricità sulla borsa elettrica. Non ha accolto bene i conti A2A (-2,64%) i cui dati preliminare 2009 sono risultati sostanzialmente in linea con le stime in termini di ebitda (1,02 mld rispetto agli 1,04 mld del consensus), mentre è stato peggiore del previsto il debito a 4,66 mld contro i 4,46 del consensus. Il nuovo Piano Industriale al 2014 prevede investimenti nel periodo pari a circa 2,6 miliardi di euro, un tasso di crescita medio annuo del Mol pari a circa il 7,5% rispetto al preconsuntivo 2009 e dismissioni di asset non strategici per circa 500 milioni.
Infine, epilogo d'ottava scoppiettante per Safilo (+5,22%). Oggi è arrivata la notizia che Multibrands Italy, controllata da HAL Holding, ha sottoscritto e versato l'aumento di capitale da complessivi 12.842.735,40 euro ad un prezzo di sottoscrizione di 0,45 euro per azione.
COMMENTA LA NOTIZIA