1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari e Borse europee previste in calo in avvio su tonfo Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari e le principali Borse europee dovrebbero avviare gli scambi in territorio negativo, in scia al tonfo di Wall Street ieri sera. In attesa del rialzo dei tassi della Federal Reserve, che dovrebbe essere comunicato nella giornata di domani, 19 dicembre al termine della riunione del Fomc, l’indice S&P 500 ha perso il 2%, a 2.545,94 punti, attestandosi al valore di chiusura più basso del 2018. Più della metà delle azioni dell’indice si trovano in mercato orso (oltre -20% dai massimi a 52 settimane), a dimostrazione di quanto sia stato ampio il calo. Gli investitori temono che l’azione della Federal Reserve pesi sulla crescita in un’economia già preoccupata dalle tensioni sui dazi e dal possibile shutdown. Le vendite si sono trasmesse questa mattina sui listini asiatici, con la piazza di Tokyo che ha chiuso in flessione dell’1,82%. Rispetto al picco di ottobre, il listino è in calo di oltre il 13%. Da segnalare anche che il petrolio Wti è arrivato a cedere il 4% finendo sotto il muro dei 50 dollari, sui minimi a oltre 1 anno.

In Italia, l’attenzione rimane rivolta alla Manovra 2019 e alle trattative tra Roma e Bruxelles per evitare l’avvio della procedura di infrazione. Il governo ha inviato alla Commissione europea uno schema con il nuovo quadro macroeconomico che prevede per il 2019 un rapporto deficit-Pil al 2,04% rispetto al 2,4% precedente. Riviste al ribasso anche le stime di crescita del Pil per il 2019 contenute nel Nadef e nella manovra dal +1,5% precedente. La manovra tornerà oggi nella commissione Bilancio del Senato in attesa del verdetto della Commissione europea, a cui però non bastano ancora gli sforzi del governo. L’Ue chiederebbe infatti all’Italia altri 3 miliardi di risparmi per scongiurare un eventuale rialzo del deficit strutturale.

La giornata sarà movimentata anche da alcuni dati macro, tra cui spicca l’indice Ifo che misura la fiducia delle imprese tedesche. Gli analisti si aspettano un peggioramento del clima d’affari in Germania. Tra le altre indicazioni, l’agenda macro odierna prevede i dati sul mercato immobiliare Usa con le nuove costruzioni abitative, i nuovi cantieri e i permessi edilizi.