1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari e Borse europee dovrebbero avviarsi in leggero rialzo, oggi i conti di Pirelli

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ atteso un avvio di seduta in leggero rialzo per Piazza Affari e le principali Borse europee. L’attenzione degli operatori rimane sulle trattative commerciali Usa-Cina, nella speranza che un’intesa venga raggiunta presto dalle controparti. Continuano a circolare rumor secondo cui il presidente americano Donald Trump sarebbe orientato a posticipare la scadenza della tregua sui dazi. Fonti parlano di un possibile rinvio di 60 giorni. Si guarda anche ai dati arrivati dal fronte economico della Cina, in particolare alla bilancia commerciale, che si è confermata più forte delle attese. Focus anche sul Pil del Giappone che ha mostrato una crescita annualizzata dell’1,4% nell’ultimo trimestre dell’anno. In questo quadro i listini asiatici sono poco mossi. La Borsa di Tokyo ha chiuso con una variazione pari a +0,02%.

La giornata odierna sarà movimentata da diverse indicazioni macro. Dopo il Pil tedesco, ora si attende quello dell’intera Eurozona. Nel pomeriggio occhi alle vendite al dettaglio negli Stati Uniti, che daranno uno spaccato sui consumi interni. In uscita da Oltreoceano anche le scorte delle imprese e le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione. Per quanto riguarda l’Italia, si segnalano alcune trimestrali, tra cui spiccano quelle di Pirelli ed Edison. Intanto al Mise è in programma un tavolo su Alitalia con l’attesa per gli sviluppi del piano di rilancio.

Ieri Piazza Affari ha chiuso come miglior listino d’Europa con l’indice Ftse Mib in rialzo dello 0,93% a quota 19.989,9 punti, sui massimi 2019. Sponda importante è giunta dall’asta Btp. Ieri il Tesoro ha collocato titoli a 3 anni per 2,25 miliardi e a 7 anni per ulteriori 2,25 miliardi con rendimenti in calo. L’esito dell’emissione ha spinto al ribasso lo spread che si è ridotto in area 265 punti base dopo che venerdì scorso aveva toccato un picco a 290 punti.