1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari da’ l’addio al mese di luglio in rosso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il listino milanese nella mattina di contrattazioni dell’ultimo giorno dell’ottava nonché del mese di luglio era partito in territorio positivo ed era riuscito a conservare il segno più per la maggior parte della giornata, fino a quando, nel tardo pomeriggio, ha invertito il trend, complici il diffondersi di aspettative di rialzi dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve e il nuovo balzo delle quotazioni del petrolio. Il Mibtel ha chiuso a 25772 punti (-0,18%) e l’S&P/Mib a 33693 punti (-0,24%). Il bilancio dell’ottava borsistica è stato comunque positivo. “Sul mercato italiano”, spiegano gli analisti di Bnl Wholesale Banking “sono proseguiti anche in settimana gli acquisti, con l’indice S&P/Mib che si è portato a ridosso della soglia psicologica di area 34.000/34.500, in corrispondenza della parte alta del canale ascendente che guida i recuperi dai minimi del 2003”. “Si conclude dunque un mese positivo”, aggiugono gli economisti, “con recuperi nell’ordine del 4% a conferma del potenziale di Piazza Affari. A guidare i recuperi nel mese sono stati Fiat ( +19%), Luxottica (+13%), Saipem (11%) ed Eni (+10%)”.