Piazza Affari crolla: pesano i bancari, bene solo Finmeccanica -1

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 29/03/2012 - 18:01
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta odierna in pesante ribasso, in scia all'apertura tinta di rosso di Wall Street. Ha pesare l'indicazione sul Pil Usa di quarto trimestre che è cresciuto meno delle attese degli analisti. Nessun beneficio invece dal calo dei sussidi di disoccupazione settimanali a stelle e strisce. E' persistita invece l'influenza negativa del rapporto stilato da Citigroup sulla Spagna, in cui la banca d'affari Usa ha ipotizzato il ricorso di Madrid ad una qualche forma di aiuto da parte dell'Europa. Un affondo sul tema è arrivato anche da Standard & Poor's, secondo cui il Paese iberico è da considerarsi un sorvegliato speciale. L'agenzia di rating si è pronunciata anche sulla Grecia che, a detta degli esperti, potrebbe essere costretta ad un nuovo piano di ristrutturazione. Nessuna buona notizia neanche dal mercato obbligazionario con lo spread Btp-Bund che è volato oltre quota 345 punti base. Ora l'appuntamento è per domani e sabato a Copenaghen quando si apriranno le porte dell'Ecofin, la cui riunione sarà principalmente dedicata al potenziamento del fondo salva-Stati. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha mostrato un calo del 3,30% a 15.908 punti mentre il Ftse All Share si è attestato a 16.919 in flessione del 3,06%.
COMMENTA LA NOTIZIA