1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari continua la risalita, Unicredit guida rally delle banche

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prosegue il rimbalzo dei mercati con Piazza Affari in spolvero insieme alle banche. L’indice Ftse Mib ha segnato un progresso del 2,83% chiudendo a quota 16.721 punti. Sul mercato si continua a guardare alle prossime mosse delle banche centrali con il consensus sempre più convinto che a fine mese la Bank of Japan agirà allentando ulteriormente la propria politica monetaria. Possibile anche un taglio dei tassi da parte della Bank of England nel meeting in programma giovedì.
A Milano sempre protagoniste le banche con Unicredit davanti a tutti. Il comparto bancario ha trovato sponda nell’apertura arrivata ieri dall’Unione Europea al piano italiano per rafforzare le banche. Il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, ha auspicato una soluzione del problema banche italiane entro ottobre, ossia prima del referendum costituzionale. Balzo a doppia cifra per Unicredit (+13,45%) tornata di slancio sopra la soglia dei 2 euro. Questa mattina l’istituto di piazza Gae Aulenti ha perfezionato la cessione a investitori istituzionali di circa 60,7 milioni di azioni FinecoBank, corrispondenti al 10% del capitale, al prezzo di 5,40 euro per azione. Il corrispettivo complessivo è stato di circa 328 milioni di euro. L’operazione ha permesso un aumento di circa 8 punti base del CET1 ratio del gruppo. Intanto ieri il Consiglio di Amministrazione di Unicredit ha approvato una profonda revisione strategica sotto la guida del nuovo A.D. Jean Pierre Mustier. La revisione riguarderà tutte le principali aree della banca al fine di rafforzare ed ottimizzare la dotazione di capitale del gruppo. Molto bene Intesa Sanpaolo (+6,55%), l’altra big bancaria di Piazza Affari. Sostenuti rialzi per UBI Banca (+10,86%), oltre +8% per Bper.
Seduta con il piede sull’acceleratore per Fiat Chrysler Automobiles (+4,07% a quota 6 euro). La banca d’affari britannica Hsbc, in un report dedicato al settore auto europeo, ha segnalato come le vendite di auto in Europa si sono mostrate piuttosto resilienti all’evento Brexit, chiudendo un secondo trimestre piuttosto positivo.
Giornata positiva a Piazza Affari per Mediaset (+3,19%) che non ha risentito del taglio di target price effettuato dagli analisti di UBS che hanno limato il prezzo obiettivo da 4,85 a 4,35 euro. Confermato comunque il rating “buy”.