1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari con il sorriso sulle labbra all’Epifania

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo la defaillance della vigilia, Piazza Affari ha ripreso la via dei rialzi in questa giornata dell’Epifania. Data la festività, i volumi sono stati decisamente inferiori alla media giornaliera, ma gli operatori di mercato stimano che da lunedì gli scambi ritorneranno a pieno regime. Il listino milanese è riuscito ad archiviare la sessione con una connotazione positiva nonostante le notizie poco incoraggianti giunte dagli Stati Uniti, dove i posti di lavoro del settore non agricolo sono aumentati meno delle attese degli economisti a dicembre, e anche nonostante il nuovo innalzamento delle quotazioni del greggio, che sui mercati delle materie prime hanno nuovamente superato la soglia critica dei 64 dollari al barile. Così, nonostante tutto, gli indici milanesi hanno accolto la Befana con il sorriso sulle labbra: il Mibtel ha guadagnato lo 0,67% a 27.405 punti, mentre l’S&P/Mib ha fatto segnare un progresso dello 0,78% a 36.365 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee deboli in avvio, Dax cede 0,32%

Borse europee deboli in avvio di contrattazioni dopo la chiusura mista di Wall Street e quella in calo di Tokyo. In Europa, l’indice Dax cede lo 0,32%, mentre il Cac40 …

CHIUSURA TOKYO

Borsa Tokyo, chiusura in calo

La Borsa di Tokyo archivia la giornata di Borsa in calo, dopo quattro sedute consecutive con segno positivo. L’indice Nikkei ha terminato le contrattazioni a quota 22.764,68 punti, mostrando una …

AVVIO IN EUROPA

Borse europee positive in avvio, +0,57% per il Dax

Primi minuti di scambi positivi per le principali Borse europee, in scia alla positiva chiusura di Wall Street e Tokyo. A Francoforte il Dax sale dello 0,57%, l’indice francese Cac40 …

CHIUSURA BORSA GIAPPONE

Borsa Tokyo chiude in rialzo

Chiusura positiva per la Borsa di Tokyo. L’indice Nikkei ha terminato la seduta a quota 22.794,19 punti, mostrando un rialzo dello 0,43%, con lo yen che rimane debole nei confronti …