1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari, clima attendista in attesa di mercoledì: realizzi sui finanziari, FCA spinta dai rumors

QUOTAZIONI Banca Mediolanum
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I mercati azionari hanno archiviato la prima seduta dell’ottava in sostanziale parità, con l’attenzione degli investitori prevalentemente concentrata su mercoledì. Gli eventi clou della settimana sono infatti condensati a dopodomani: le elezioni olandesi e la riunione del comitato Fomc capitanato da Janet Yellen.

Se da un lato il mercato già sconta al 100% (secondo le probabilità del future sui Fed Funds) il rialzo del costo del denaro Fed, dall’altro gli investitori cercheranno di capire le parole usate dalla governatrice per interpretare le prossime mosse dell’istituto.

Sul fronte olandese la battaglia politica si gioca principalmente tra il leader del Partito delle libertà (PVV), Geert Wilders, e l’attuale primo ministro Mark Rutte, a guida del Partito per la libertà e democrazia (VDD). “Ciò che conta è il segnale di fiducia che una vittoria elettorale del PVV invierà all’estrema destra e ai movimenti euroscettici”, sostiene Viktor Nossek, direttore della ricerca in WisdomTree Europe, “il probabile risultato positivo del partito di Wilders arriverà proprio al momento giusto per incoraggiare e imprimere slancio al Front National, ad appena cinque settimane dalle elezioni in Francia”.

In questo quadro Piazza Affari ha veleggiato per gran parte della seduta attorno alla parità per poi chiudere in rialzo di un quarto di punto percentuale a 19.706,95 punti. Giornata caratterizzata dai realizzi sui finanziari in particolar modo su Azimut, peggior titolo di giornata con il -2,5% a 15,41 euro, e Bper Banca, -1,66% a 4,61 euro. Si fa notare ancora per la dinamica ribassista il titolo Yoox net-a-porter, -2,18% a 22,41 euro.

Giornata di rumors per Fca, +2,26% a 10,41 euro, sulle indiscrezioni che vedono la casa automobilistica italo-americana fare rotta in Francia e puntare sull’intesa con Renault-Nissan, “un’alleanza Fca-Renault che permetterebbe ai francesi di rafforzare notevolmente la loro presenza in America”, ha commentato un analista.

Ben comprata anche Ferrari, +1,5% a 62,45 euro, a completare il quadro della galassia Agnelli e Brembo, +1,6% a 66 euro, per rimanere all’interno del settore auto e componentistica. Ma a salire sul gradino più alto del principale indice del mercato italiano è banca Mediolanum con un guadagno del 2,3% a 6,69 euro.