1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari chiude tonica, balzo di Mediaset e Stm. Prysmian cede ancora

QUOTAZIONI StmicroelectronicsMediaset S.P.APrysmianMoncler
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari chiude in rialzo dando seguito al rally della vigilia dettato dall’ottimismo susseguente all’approvazione del Senato Usa della riforma fiscale. L’indice Ftse Mib ha chiuso la seduta con un progresso dello 0,24% a quota 22.416 punti. Dal fronte economico dell’Italia, reso noto l’indice destagionalizzato IHS Markit sulle attività, che a novembre ha accelerato al record in tre mesi, a 54,7 punti, rispetto a 52,1 di ottobre.

Tra i migliori Moncler salita del 2,64% sotto la spinta della promozione a buy decisa da Deutsche bank. Inoltre l’amministratore delegato, Remo Ruffini, si è detto fiducioso sul trend positivo delle attività durante la stagione invernale e che ha preannunciato un nuovo piano aziendale per il mese di febbraio.
Molto bene Mediaset (+2,46%). Gli investitori guardano alla riunione, in giornata, del cda di Telecom Italia, che dovrà discutere dell’accordo per l’acquisto di contenuti dalla società guidata da Pier Silvio Berlusconi. Ancora una seduta molto positiva per Enel salita ai nuovi massimi dal 2008. Gli analisti di RBC hanno alzato il prezzo obiettivo da 5,5 a 6 euro con rating sector perform.
Seduta volatile per STM che ha chiuso in deciso spolvero con un progresso dell’1,57%% grazie alla risalita del settore hi-tech in avvio di giornata a Wall Street. Ancora una giornata difficile invece per Prysmian (-1,32%) nonostante i commenti positivi degli analisti all’indomani dell’annuncio del deal con General Cable. Banca Imi ha rivisto al rialzo il rating da “add” a “buy”, alzando contestualmente il target price da 29,9 a 34,8 euro. Positivi anche gli analisti di Credit Suisse che confermano il rating outperform con target price a 30 euro. “La reazione negativa di ieri riflette principalmente il fatto che l’accordo era già prezzato ed è avvenuto a valutazioni più alte del previsto – rimarca Credit Suisse – inoltre il mercato sta dando credito limitato a un management che ha un forte track record nell’integrazione e creazione di valore da grandi M&A”.

Sul tema acquisizioni, l’ad di Prysmian Valerio Battista ha dichiarato che la società è pronta ad altre operazioni nel breve-medio termine e i possibili target di M&A sono tre (uno in Asia, uno in Nord America e un terzo player è globale).