1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude sulla linea di parità una giornata per lo più in rosso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari è riuscita in extremis a strappare un’altra chiusura in territorio positivo, benché sul filo di parità, dopo le decise perdite fatte registrare intorno a metà seduta. A risollevare l’umore del mercato, che si era lasciato prendere la mano dalla delusione diffusasi dopo l’uscita di alcune trimestrali a stelle e strisce come quella della banca statunitense Wachovia, è stato il deciso ritracciamento del petrolio sui mercati internazionali delle materie prime, che ha viaggiato di pari passo con il recupero del dollaro a quota 1,5845 nei confronti dell’euro. A stimolare gli acquisti sul biglietto verde sono state anche parole del segretario al Tesoro statunitense, Henry Paulson, che ha ribadito che il sistema bancario americano è sano e che i fondamentali dell’economia americana restano “vigorosi”, precisando tuttavia che ci sarà bisogno ancora di un po’ di tempo prima che sui mercati finanziari si ristabilisca una situazione di calma. A Piazza Affari, l’S&P/Mib40 ha preso lo 0,04% a 28.230 punti, mentre il Mibtel ha guadagnato lo 0,07% a 21.746 punti.