1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude positiva: vola il Banco Popolare, male la galassia Agnelli -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in moderato rialzo in una giornata sostanzialmente di attesa per gli importanti spunti macro in programma questa settimana. Il focus sarà rivolto alla riunione del Fomc, in programma mercoledì 26, “dove non ci aspettiamo novità né sul fronte tassi né su eventuali modifiche al QE2”, hanno commentato gli esperti di Mps Capital Services. Per gli economisti della banca senese sarà interessante vedere se la Fed “prenderà atto dei miglioramenti dell’economia delle ultime settimane, confermando nel comunicato l’impegno a mantenere i tassi bassi per un esteso periodo di tempo”. Il secondo appuntamento è fissato per venerdì 28 gennaio, quando verrà pubblicato il Pil Usa del quarto trimestre, che nella lettura anticipata dovrebbe mostrare un progresso del 3,5%. Oggi, in una lunga intervista al Wall Street Journal, Trichet ha ribadito il concetto che le aspettative di medio periodo vedono un’inflazione sotto controllo, con l’attuale scenario condizionato dal lievitare delle quotazioni energetiche. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,29% a 22.156 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dello 0,27% a quota 22.772.

Galassia Agnelli sul fondo del paniere principale: Fiat Industrial ha ceduto il 4,41% a 9,65 euro, Fiat Spa il 2,81% a 7,09 euro, Exor il 2,14% a 22,45 euro. Questa mattina BofA Merrill Lynch ha tagliato la raccomandazione su Fiat Spa a underperform dal precedente neutral. “Noi abbiamo certamente applaudito ai progressi realizzati dal Ceo Sergio Marchionne nel creare valore attraverso l’operazione Chrysler e la riorganizzazione in Italia”, hanno certificato gli esperti della banca statunitense, aggiungendo però che “l’attuale valutazione, un chiaro premio rispetto a Renault e Peugeot, al momento riflette pienamente questi fattori”. Nel frattempo è iniziato il countdown sulla diffusione dei conti relativi al quarto trimestre e all’intero 2010, in programma giovedì 27 gennaio. Per l’ultimo periodo dello scorso anno, secondo il consensus raccolto da Bloomberg, Fiat dovrebbe riportare ricavi per 13,85 miliardi di euro, un Ebitda di 1,33 miliardi, trading profit a 604,2 milioni e un utile netto di 197,5 milioni di euro.