1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari chiude positiva, i conti non salvano Intesa SanPaolo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Venerdì ad alta volatilità per Piazza Affari. A mezz’ora dalla chiusura, gli indici della Borsa di Milano sono tornati a scambiare in territorio positivo grazie al traino di Wall Street (+0,81% il Dow Jones). Dopo le parole del presidente della Fed, Ben Bernanke, sulla lenta ripresa economica nel secondo semestre, i mercati avevano imboccato la via dei ribassi, ma poi la voglia di crescere ha ripreso il sopravvento. Complice anche il dato del Pil degli Stati Uniti nel secondo trimestre dell’anno salito dell’1,6%. Poco importa se la stima precedente parlava di un aumento del 2,4%. Ad ogni modo il dato è risultato migliore delle attese degli economisti, che si aspettavano fosse rivisto al +1,3%. Nel primo trimestre dell’anno la crescita del Pil Usa è stata pertanto del 3,7%. Ftse Mib ha tagliato il traguardo in corsa (+0,42%) a 19.817 punti mentre il Ftse All Share ha guadagnato lo 0,50% a 20.374 punti. A Milano è stato protagonista il comparto bancario che ha viaggiato sulle montagne russe. Maglia nera per Banca Popolare di Milano che ha perso il 4,47% a 3,417 euro, seguita da Intesa Sanpaolo in calo dell’1,95% a 2,2257 euro dopo la diffusione dei dati semestrali.