Piazza Affari chiude positiva: bene il comparto bancario, Terna maglia rosa -1

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 02/01/2012 - 17:46
La Borsa di Milano chiude la prima seduta del 2012 in netto rialzo. A sostenere l'ascesa del listino meneghino il dato sull'occupazione tedesca che ha raggiunto livelli record: il numero degli occupati nel 2011 ha infatti sfondato per la prima volta la soglia dei 41 milioni, segnando una crescita dell'1,3% rispetto all'anno scorso. Buone nuove anche dal mercato obbligazionario con lo spread Btp-Bund tornato sotto quota 500 punti base e con il rendimento dei Btp decennali al di sotto del 7%. Dal fronte europeo c'è attesa per il 9 gennaio, giorno in cui il presidente francese Nicolas Sarkozy e il cancelliere tedesco Angela Merkel si incontreranno a Berlino per un pranzo di lavoro preliminare al vertice dei capi di Stato e governo europei che si terrà il 30 gennaio. Il tema sarà la ricerca di un accordo sul patto di bilancio dell'Eurozona, nello sforzo di trovare un punto di incontro sulla questione del debito dell'Unione europea. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato il 2,42% a 15.454 punti mentre il Ftse All Share si è portato a 16.220 punti in rialzo del 2,34%. Buone le performance registrate dal comparto bancario, guidato da Monte dei Paschi (+3,53% a 0,260 euro), in attesa dell'arrivo di Fabrizio Viola alla carica di direttore generale. Effetto opposto per Bper (+0,18% a 5,54 euro), dopo l'annuncio delle dimissioni dello stesso Viola da amministratore delegato. Bene anche Intesa Sanpaolo (+2,78% a 1,33 euro), la Popolare di Milano (+2,64% a 0,314 euro), Mediobanca (+2,11% a 4,54 euro), Ubi Banca (+1,77% a 3,222 euro) e Banco Popolare (+1,10% a 1,011 euro).
COMMENTA LA NOTIZIA