Piazza Affari chiude poco mossa, tra le banche spunto di Mps. Mediaset sotto i riflettori

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 10/02/2014 - 17:42
Quotazione: BUZZI UNICEM
Quotazione: MEDIASET
Piazza Affari ha chiuso poco mossa una seduta tranquilla dopo una settimana caratterizzata dalla decisione della Bce di lasciare i tassi d'interesse invariati allo 0,25% e dai dati sul mercato del lavoro statunitense di gennaio. Negli States la disoccupazione è scesa a gennaio al 6,6%, sorprendendo positivamente gli analisti, mentre le payrolls hanno deluso evidenziando la creazione di 113 mila nuovi posti di lavoro nel settore non agricolo contro le attese che indicavano +180 mila unità. Sul secondario il rendimento dello spread è rimasto stabile in area 3,70%, livello minimo dal febbraio 2006. In Italia, mentre la produzione industriale è scesa in dicembre dello 0,9%, il Tesoro ha dato il suo ok all'utilizzo delle bad bank a patto che vengano utilizzati risorse pubbliche. Il tutto in uno scenario che, secondo i dati di Bankitalia, vede le sofferenze bancarie in aumento a dicembre del 24,6% su base annua. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,05% a 19.682 punti.

Tra le banche riflettori accesi sul Montepaschi (+2,27% a 0,184 euro) con la Fondazione Mps che prova ad accelerare la cessione della sua quota nell'istituto senese prima dell'aumento di capitale da 3 miliardi di euro che potrà partire dopo il 12 maggio. Nel resto del comparto le vendite hanno prevalso su Popolare dell'Emilia Romagna (-1,07% a 6,95 euro), Popolare di Milano (-0,70% a 0,451 euro), Intesa SanPaolo (-0,67% a 2,082 euro) e Unicredit (-0,44% a 5,665 euro). Positiva invece Ubi Banca (+0,70% a 5,755 euro). Ancora brillante Buzzi Unicem (+4,05% a 14,66 euro) in seguito alla pubblicazione dei risultati preliminari relativi all'esercizio 2013. Il titolo del gruppo del cemento oggi ha sfruttato le promozioni arrivate dagli analisti. Occhi puntati anche su Mediaset (+1,03% a 3,916 euro) che, secondo quanto riportato dalla versione online de La Repubblica, si sarebbe aggiudicata i diritti tv per trasmettere in esclusiva la Champions League nel triennio 2015-2018 (Sky trasmetterà l'edizione 2014-2015).
COMMENTA LA NOTIZIA