Piazza Affari chiude poco mossa, positiva Telecom Italia. Vendite su Fiat

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 19/08/2014 - 17:44
Quotazione: MEDIASET
Quotazione: TELECOM ITALIA
Quotazione: FCA CHRYSLER
Piazza Affari ha chiuso poco mossa in un clima più disteso in scia all'allentamento delle tensioni geopolitiche, in particolare quelle tra Russia e Ucraina e in Iraq. Il listino milanese però è rimasto indietro rispetto agli altri indici europei e alle Borse internazionali: a Wall Street il Nasdaq viaggia sui massimi dal 2000, mentre a Tokyo il Nikkei si è portato in area 15.500 punti. La settimana entrerà nel vivo domani quando saranno pubblicati i verbali dell'ultima riunione del Fomc, il braccio operativo della Federal Reserve. Inoltre riflettori accesi da giovedì 21 a sabato 23 a Jackson Hole dove è in programma l'annuale simposio dei banchieri centrali. Il discorso più atteso sarà quello di Janet Yellen, la numero uno della Fed. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha chiuso con un rialzo frazionale dello 0,02% a 19.644 punti.

Contrastato i titoli del comparto bancario: Montepaschi ha guadagnato lo 0,95% a 1,054 euro, Intesa SanPaolo lo 0,27% a 2,162 euro, Mediobanca l'1,26% a 6,39 euro, Unicredit lo 0,62% a 5,635 euro. In territorio negativo sono finite Banco Popolare (-2,65% a 10,99 euro) e Popolare di Milano (-1,61% a 0,549 euro). Male Fiat (-2,90% a 7,175 euro) in scia ad un report di Credit Suisse che ha avviato la copertura sul titolo del Lingotto con giudizio underperform e target price a 6 euro. Positiva Telecom Italia (+1,41% a 0,821 euro) in scia alle nuove indiscrezioni di stampa sul piano dell'Ad Marco Patuano per far entrare Vivendi nel capitale come "socio di riferimento" e per integrare Tim Brasil con Gvt. A detta dei rumors l'operazione di Telecom Italia, oltre ad una forte impronta industriale, avrà un valore superiore ai 7 miliardi di euro. Tra i migliori di seduta da segnalare infine Mediaset che ha mostrato un balzo del 3,90% a 3,03 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA