Piazza Affari chiude poco mossa, Mediobanca svetta sul Ftse Mib -1-

Inviato da Alberto Bolis il Gio, 09/08/2012 - 17:46
La Borsa di Milano ha chiuso poco mossa per la seconda seduta consecutiva, con l'indice Ftse Mib che ha recuperato nel pomeriggio dopo aver toccato un minimo intraday sotto quota 14.500 punti. La notizia del giorno arriva da Oltreoceano dove Goldman Sachs ha fatto sapere di aver ridotto del 92% la sua esposizione verso il debito italiano nel secondo trimestre. A fine giugno l'esposizione del colosso Usa ai bond del governo italiano era pari a 191 milioni di dollari rispetto ai 2,51 miliardi di fine marzo. Mentre la Bce ha tagliato le stime di crescita per il periodo 2012-2013, questa mattina sono arrivati molti dati dal fronte orientale: in Cina la produzione industriale a luglio è aumentata del 9,2%, sotto le attese che indicavano +9,8%, mentre l'inflazione è cresciuta dell'1,8%. In Giappone la BoJ ha lasciato i tassi d'interesse nel range 0-0,1% confermando il piano di acquisto asset. Sul secondario lo spread si è portato sotto 440 punti, mentre a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,08% a 14.654 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA