1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari chiude l’ottava con il sorriso, nuovo sprint di Telecom. Bene comparto lusso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Finale d’ottava con freccia verde per Piazza Affari che ha proseguito il rally innescato alla vigilia dalle parole di Mario Draghi che hanno alimentato le attese per l’annuncio di nuovi stimoli monetari da parte della Bce nel prossimo meeting del 3 dicembre. Sul tavolo il possibile ampliamento del piano di QE ma anche un ulteriore taglio dei tassi sui depositi (attualmente pari a -0,20%). Una spinta ulteriore ai mercati è arrivata poi dal nuovo taglio del costo del denaro da parte della Cina. La People’s Bank of China (Pboc) ha abbassato il tasso benchmark ad un anno sui finanziamenti dal 4,60% al 4,35 per cento (sesto taglio da novembre 2014). Il tasso benchmark ad un anno sui depositi è sceso a 1,50% da 1,75 per cento.
In chiusura l’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,53% a quota 22.736,86 punti.
L’effetto Cina, insieme alla trimestrale oltre le attese della francese Kering, ha sostenuto l’intero settore del lusso. Si è distinta Moncler (+3,37%) e Ferragamo (+4,38%), le più sensibili sul fronte Cina. Molto bene anche Tod’s (+ 2,98%). Kering ha annunciato di avere chiuso il terzo trimestre dell’anno con un giro d’affari in crescita del 12% a 2,895 miliardi di euro. A tassi di cambio costanti, il colosso del lusso transalpino ha visto le vendite salire del 3,1%, battendo il consenso Bloomberg che indicava un progresso del 2,8 per cento.
Ha concesso il bis il titolo Telecom Italia (+5,34% a 1,143 euro) già protagonista ieri di un importante strappo al rialzo. Cresce l’attesa per i conti trimestrali in agenda il 5 novembre. Secondo Banca Akros dovrebbero emergere dei miglioramenti del business in Italia, mentre sul mercato brasiliano dovrebbe continuare a pesare il forte indebolimento del real.