Piazza Affari chiude negativa una seduta nervosa e volatile -1-

Inviato da Redazione il Mar, 08/06/2010 - 17:51
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Quotazione: INTESA SAN PAOLO
La Borsa di Milano ha chiuso negativa una giornata particolarmente nervosa e volatile. Sullo sfondo restano le preoccupazioni sulla delicata situazione delle finanze pubbliche di alcuni Paesi dell'Eurozona, mentre Fitch ha messo in guardia la Gran Bretagna perché dovrà affrontare una sfida fiscale molto "impegnativa". Di contro è stato positivo il dato sulla produzione industriale tedesca di maggio e il governatore della Fed, Ben Bernanke, ha cercato di rassicurare i mercati ribadendo la ripresa "moderata" in atto negli Stati Uniti.

Dopo aver cambiato più volte direzione nel corso della giornata, il Ftse Mib ha ceduto lo 0,47% a 18.542 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,56% a quota 19.154. Contrastato il comparto bancario: Intesa SanPaolo ha perso lo 0,86% a 1,968 euro, Popolare di Milano l'1,71% a 3,17 euro, Banco Popolare l'1,03% a 4,09 euro, Monte dei Paschi lo 0,54% a 0,83 euro, Mediobanca lo 0,43% a 5,78 euro. In controtendenza Unicredit (+2,30% a 1,60 euro, miglior titolo del Ftse Mib) e Ubi Banca (+0,90% a 6,76 euro).
COMMENTA LA NOTIZIA