1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in territorio positivo, vola Fondiaria-Sai -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo nonostante il debole andamento di Wall Street, che paga l’ennesima risalita del petrolio sopra i 105 dollari al barile. In Europa è tornata a tenere banco la crisi del debito sovrano. La forbice di rendimento tra il Btp decennale e l’equivalente Bund tedesco si è allargato fino a oltre 180 punti base, con i rendimenti del decennale italiano salito al 5%. Oggi l’asta di Titoli di Stato portoghesi con scadenza settembre 2013 ha evidenziato un balzo dei rendimenti. E’ stato assegnato l’importo massimo di 1 miliardo di euro con il tasso salito al 5,993% dal precedente 4,086% precedente. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,39% a 22.441 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dello 0,38% a quota 23.058.

Girandola di acquisti su Fondiaria-Sai. Il titolo della compagnia assicurativa, dopo aver segnato un balzo di 9 punti percentuali, ha chiuso in rialzo del 6,47% a 7,56 euro. Il mercato è in attesa di qualche notizia in arrivo dal Consiglio di amministrazione di Groupama, che si riunisce oggi per prendere una decisione dopo lo stop della Consob, che ha imposto l’obbligo di Opa ai francesi sulla holding Premafin e sulla controllata FonSai. Nelle sale operative si scommette anche sull’eventuale cessione di Milano Assicurazioni, che toglierebbe l’incertezza intorno alla ricapitalizzazione della compagnia della famiglia Ligresti. Eni ha perso l’1% a 17,77 euro alla vigilia della presentazione londinese del nuovo piano strategico.