1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in territorio negativo, male banche e FonSai -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si è già sgonfiato l’ottimismo che ieri aveva caratterizzato i mercati dopo l’annuncio di Pechino di una graduale rivalutazione dello yuan. Il listino milanese ha poi avuto un’accelerazione al ribasso dopo il deludente dato sulle vendite di case esistenti negli Stati Uniti, scese inaspettatamente a maggio del 2,2% contro attese che indicavano un rialzo del 6%. E così il Ftse Mib ha ceduto lo 0,97% a 20.609 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,86% a quota 21.160.

A pesare sul paniere principale le vendite sul comparto bancario dopo il downgrade di Fitch su BNP Paribas (rating da AA- a AA, outlook stabile) che ha citato un “deterioramento” della qualità degli asset della compagnia. Unicredit ha ceduto l’1,99% a 1,918 euro, Intesa SanPaolo il 2,62% a 2,32 euro, Monte dei Paschi l’1,90% a 0,98 euro, Banco Popolare lo 0,42% a 4,737 euro, Popolare di Milano l’1,81% a 3,65 euro, Ubi Banca il 2,15% a 7,49 euro, Mediobanca l’1,20% a 6,58 euro.