Piazza Affari chiude in ribasso, tracollo di Finmeccanica. Ancora vendite su Unicredit -1-

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 15/11/2011 - 17:43
La Borsa di Milano ha chiuso in territorio negativo una seduta decisamente nervosa. Dopo un avvio in forte ribasso, il listino meneghino ha cambiato sentiment dopo l'uscita dei dati macro statunitensi con le vendite al dettaglio di ottobre che sono cresciute dello 0,5% (consensus fermo a +0,3%). Le vendite sono però tornate protagoniste nel finale di seduta. Resta alta la tensione sul mercato obbligazionario con lo spread tra il Btp italiano a dieci anni e il Bund tedesco che è tornato in area 530 punti base. Il rendimento del bond decennale italiano è così volato ancora una volta sopra la soglia critica del 7%. Ma le tensioni hanno toccato anche i titoli di Stato francesi (spread Oat/Bund ha toccato record a 190 punti base) e spagnoli (massimi per lo spread Bonos/Bund a 452 punti base). In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto l'1,08% a 15.297 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dell'1,01% a quota 16.080.
COMMENTA LA NOTIZIA