Piazza Affari chiude in ribasso, sulla parità le altre borse europee

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 15/01/2013 - 08:57
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in negativo accelerando al ribasso nella seconda parte di seduta, mentre in mattinata aveva sfruttato la notizia dell'apertura della Cina ad una maggiore quota di investimenti azionari sul proprio mercato azionario. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha mostrato una flessione dello 0,64% a 17.391 punti. Giù Generali (-3,09% a 14,10 euro) nel giorno della presentazione del piano strategico a Londra. Deboli le banche dopo i guadagni delle ultime sedute: Ubi Banca ha ceduto l'1,59% a 3,838 euro, Monte dei Paschi l'1,58% a 0,293 euro, Intesa Sanpaolo l'1,21% a 1,473 euro, Banco Popolare lo 0,91% a 1,526 euro. In lieve rialzo Popolare di Milano (+0,20% a 0,513 euro) e Unicredit (+0,23% a 4,286 euro). Performance brillante di Fiat (+6,25% a 4,384 euro). Telecom Italia ha mostrato un progresso del 2,36% a 0,76 euro con gli investitori che sono tornati a scommettere sulla possibilità di un consolidamento dei colossi tlc nel Vecchio Continente.

Avvio di ottava in sostanziale parità per gli altri indici europei. A Madrid l'Ibex ha terminato in rosso dello 0,38% portandosi a 8.632,1 punti mentre il londinese Ftse100 che lasciato sul parterre lo 0,22% a 6.107,86 punti. Lieve segno più per il Cac40 (+0,06% a 3.708,25) e per il Dax (+0,18% a 7.729,52).
COMMENTA LA NOTIZIA