1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Piazza Affari chiude in ribasso, segno meno anche per le altre piazze europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in netto ribasso, recuperando parte delle perdite subìte dopo la pubblicazione dei dati macro statunitensi. A Piazza Affari il Ftse Mib è arretrato dell’1,07% a 16.244,28 punti mentre il Ftse All Share ha ceduto lo 0,89% a quota 17.090,58. Finmeccanica, protagonista indiscussa della giornata, ha archiviato gli scambi in flessione del 5,35% a 3,748 euro, indossando la maglia nera del listino meneghino. Pessime performance per il comparto bancario: Unicredit ha chiuso in calo del 3,04% a 3,696 euro, Banco Popolare del 2,53% a 1,31 euro, Intesa Sanpaolo del 2,34% a 1,333 euro, Monte dei Paschi del 3,34% a 0,2717 euro, Popolare di Milano del 3,51% a 0,4596 euro e Mediobanca dell’1,74% a 4,178 euro. Fiat ha resistito alle vendite (+0,42% a 4,734 euro), all’indomani delle parole del presidente del Lingotto, John Elkann. Diasorin ha mostrato un rialzo dello 0,42% a 26,59 euro, mantenendo per l’intera giornata la prima posizione del paniere principale. Il titolo ha beneficiato della mossa da parte di Mediobanca che ha alzato il target price da 27 a 30 euro.

Seduta altalenante per i listini europei. A Parigi il Cac40 ha messo a segno un rosso dell’1,18% a 3.502,09 punti, -0,7% per l’Ibex a 7.935,9 e -0,45% per il tedesco Dax che si ferma a 7.310,32 punti. In controtendenza il Ftse100, salito dello 0,65% a 5.819,92.