Piazza Affari chiude in ribasso, misti gli altri listini europei

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 03/12/2012 - 09:06
La Borsa di Milano ha chiuso in ribasso una seduta poco mossa all'indomani dell'exploit favorito dall'ottimismo sul raggiungimento negli Stati Uniti di un accordo sul fiscal cliff e dalla settimana da incorniciare del Tesoro italiano. Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,50% a 15.808 punti. Contrastato il comparto bancario: Monte dei Paschi ha guadagnato lo 0,64% a 0,202 euro, Bper l'1,67% a 4,758 euro. Sono invece finite in rosso Popolare di Milano (-3,19% a 0,406 euro), Banco Popolare (-0,61% a 1,133 euro), Mediobanca (-0,79% a 4,252 euro), Ubi Banca (-0,53% a 3,004 euro), Intesa SanPaolo (-0,38% a 1,294 euro), Unicredit (-0,56% a 3,58 euro). Buzzi Unicem ha perso l'1,68% a 9,36 euro pagando il downgrade di Morgan Stanley. Fiat (+2,65% a 3,56 euro) ben comprata nonostante un report di Deutsche Bank che prevede un 2013 più difficile rispetto al 2012 per l'industriale dell'auto. Ancora positiva Ansaldo STS che ha mostrato un progresso dello 0,96% a 6,815 euro.

Contrastate le altre borse europee. La performance peggiore è quella dell'Ibex, in rosso di mezzo punto percentuale (-0,49%) a 7.934,6 punti, mentre a Parigi il Cac40 è sceso dello 0,33% a 3.557,28 punti. Sostanziale parità per il Ftse100 (-0,06%) e per il Dax (+0,06%) che si sono rispettivamente fermati a 5.866,82 e a 7.405,5.
COMMENTA LA NOTIZIA