Piazza Affari chiude in ribasso, male gli altri listini europei

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 20/03/2013 - 08:55
La Borsa di Milano ha chiuso in ribasso aumentando le perdite nel finale di seduta in scia ai timori sulla situazione di Cipro. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto l'1,59% a 15.670 punti. Vendite copiose sui titoli del comparto bancario: Ubi Banca ha ceduto il 4,07% a 2,968 euro, Unicredit il 4,06% a 3,54 euro, Mediobanca il 5,03% a 4,188 euro, Banco Popolare il 3,77% a 1,046 euro, Intesa SanPaolo il 2,38% a 1,166 euro, Monte dei Paschi l'1,90% a 0,196 euro. In deciso ribasso anche la Popolare di Milano (-5% a 0,442 euro). Male anche Fiat, in flessione dell'1,28% a 4,49 euro, che a febbraio ha mostrato una flessione del 15,7% delle immatricolazioni europee. Tra i migliori sul paniere principale da segnalare le performance di Terna (+1,31% a 3,244 euro) e STM (+1,05% a 6,23 euro). Pirelli (-1,85% a 8,24 euro) debole dopo che la rivale Michelin ha rivisto al ribasso le prospettive di vendita nel Vecchio Continente.

Giù anche gli altri listini del Vecchio continente. A Londra il Ftse100 ha chiuso in calo di un quarto di punto percentuale (-0,26%) a 6.441,32 punti, -0,79% per il Dax a 7.947,79 e -1,3% del Cac40 a 3.775,75. La performance peggiore è stata registrata da Madrid che ha chiuso in rosso del 2,2% a 8.321 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA