1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in ribasso, male i finanziari. Tra i migliori Diasorin e Atlantia

QUOTAZIONI Atlantia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in ribasso ma lontano dai minimi intraday. Questa mattina il Tesoro ha piazzato Btp e Ccteu per 8 miliardi di euro, al massimo della forchetta prevista che era tra 5,25 e 8 miliardi. Nel dettaglio il Tesoro italiano ha allocato il Btp triennale per 3,5 miliardi di euro, al top della forchetta prevista e con un rendimento pari all’1,92%, in calo dal 2,29% precedente. A Bruxelles è in corso l’Eurogruppo che, tra i primi provvedimenti, ha deciso di sbloccare la prima tranche di aiuti da 2 miliardi di euro per Cipro. Il Consiglio Europeo ha invece fissato le nuove regole per le agenzie di rating al fine di mitigare il rischio di conflitti di interesse e aumentare la trasparenza del settore. A livello macro negli Stati uniti le vendite al dettaglio hanno mostrato ad aprile una crescita dello 0,1% contro attese che indicavano una flessione dello 0,3%. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,65% a 17.171 punti.

Campari è scivolata sul fondo del paniere principale dopo i conti archiviando la seduta con un ribasso del 2,03% a 6,04 euro. Le vendite hanno colpito i principali titoli del comparto bancario: Monte dei Paschi ha ceduto il 2,61% a 0,209 euro, Popolare di Milano il 2,15% a 0,456 euro, Unicredit l’1,35% a 4,104 euro, Ubi Banca l’1,06% a 3,368 euro, Intesa SanPaolo l’1,21% a 1,386 euro. Male anche le assicurazioni: Fondiaria-Sai ha perso il 2,66% a 1,609 euro, Generali è arretrata dell’1,16% a 14,46 euro. Fiat ha lasciato sul parterre lo 0,41% a 4,864 euro in scia ai nuovi disagi produttivi a causa della mancanza delle forniture da parte di Selmat. Tra le note positive di giornata Diasorin (+1,91% a 29,35 euro) e Atlantia (+1,20% a 14,28 euro). Equita ha alzato il giudizio su entrambi i titoli a buy dal precedente hold.