Piazza Affari chiude in ribasso, giù le altre piazze europee

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 31/08/2012 - 08:54
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rosso, appesantita dai timori di ulteriori rallentamenti dell'economia globale espressi da Moody's. e dai deludenti dati macro provenienti da Oltreoceano con i sussidi di disoccupazione settimanali Usa che si sono attestati a 374 mila, peggio delle attese. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib è sceso dell'1,09% a 14.780,55 punti e il Ftse All Share si è attestato a 15.689,58 punti in calo dello 0,94%. Male il comparto bancario, zavorrato in particolar modo dal nuovo tonfo segnato da Monte dei Paschi (-6,03% a 0,2104 euro). Giù anche Banco Popolare (-2,74% a1,137 euro) dopo il rally messo a segno nella giornata di mercoledì. In calo del 2,56% a 2,588 euro Ubi Banca, del 2,47% a 0,398 euro della Popolare di Milano, del 2,24% a 3,054 euro di Unicredit e dello 0,91% a 1,201 euro Intesa Sanpaolo. In controtendenza Mediobanca, che ha mostrato una rialzo dell'1,82% a 3,692 euro. In rosso Fiat (-2,08% a 4,334 euro), nonostante l'estensione degli incentivi fiscali in Brasile a fine ottobre rispetto alla scadenza annunciata di fine agosto. In flessione del 3,11% a 2,864 euro Impregilo che ha aggiornato i minimi dallo scorso 2 agosto. Maglia nera del listino delle blue chips italiane va a Salvatore Ferragamo con un calo del 4,85% a 16,28 euro.

Listini europei in territorio negativo. Il tedesco Dax ha terminato in rosso dell'1,64% a 6.895,49 punti, -1,52% dell'Ibex che scende a 7.195 e meno un punto percentuale per il Cac40 (-1,02%) a 3.379,11. Contiene le perdite il Ftse100, che lascia sul parterre lo 0,42% a 5.719,45.
COMMENTA LA NOTIZIA