1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in ribasso, forti vendite sul comparto bancario -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in territorio negativo, con il Ftse Mib che è sceso sotto i 21.000 punti, accelerando al ribasso dopo la pubblicazione dei deludenti dati Usa. Secondo la stima ADP a maggio sono stati creati negli Stati Uniti 38 mila nuovi posti di lavoro nel settore privato, in calo rispetto ai precedenti 179 mila e decisamente sotto le attese che indicavano 175 mila unità. L’Ism manifatturiero è sceso a 53,5 punti (consensus 58 punti), toccando i minimi da settembre 2010. Nel frattempo ad Atene i colloqui tra il Governo greco e la Troika (Ue, Fmi e Bce) sarebbero nella fase finale e potrebbero concludersi già oggi con esito favorevole. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto l’1,15% a 20.886 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dell’1,01% a quota 21.659.

Dopo i rialzi di ieri, oggi sono scattate forti vendite sul comparto bancario. Il Monte dei Paschi è scivolato sul fondo del paniere principale con un tonfo del 7,64% a 0,81 euro. Con una mossa a sorpresa, la Fondazione Mps ha in corso un piazzamento di 450 milioni di titoli, pari a circa il 7% del capitale. Profondo rosso anche per gli altri titoli del comparto: Banco Popolare ha ceduto il 3,37% a 1,749 euro, Ubi Banca il 3,30% a 5,27 euro, Intesa SanPaolo il 2,83% a 1,75 euro, Popolare di Milano il 3,13% a 1,857 euro, Unicredit il 2,66% a 1,537 euro. Giornata negativa per Stm (-1,03% a 7,68 euro) di riflesso al profit warning lanciato ieri da Nokia e al downgrade da parte di Intermonte.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee chiudono piatte

Dopo una prima parte incerta, chiusura di ottava intorno alla parità per le borse europee. Tra le cause della risalita troviamo le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati macro: …

USA

Wall Street apre sotto la parità

Apertura in flessione per Wall Street in scia alle nuove minacce della Corea del Nord di un possibile lancio missilistico. Col riemergere delle tensioni geopolitiche torna la cautela sui listini …