Piazza Affari chiude in ribasso, deboli banche e Eni. Vola Finmeccanica -1-

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 27/03/2012 - 17:41
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in ribasso virando in territorio negativo dopo l'uscita dei dati macro Usa. La fiducia dei consumatori statunitensi di marzo è calato a 70,2 punti, peggio delle attese che indicavano 70,4 punti, mentre il Richmond Fed è sceso a 7 punti (consensus 18 punti). L'Ocse ha promosso la riforma del lavoro varata dal governo Monti. Secondo il segretario generale dell'organizzazione parigina, Angel Gurria, il pacchetto presentato venerdì scorso potrà risolvere i principali problemi che attanagliano il mercato del lavoro nel Belpaese. Infine l'Ocse ha rivolto un appello ai ministri finanziari dell'Eurozona: aumentare la potenza di fuoco dei fondi di salvataggio ad almeno mille miliardi di euro perché siano più credibili. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede lo 0,72% a 16.498, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,79% a quota 17.511.
COMMENTA LA NOTIZIA