Piazza Affari chiude in ribasso, contrastate le banche. Finmeccanica ancora brillante -1-

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 28/03/2012 - 17:44
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in moderato ribasso perdendo terreno nel finale in scia all'andamento debole di Wall Street. A febbraio gli ordini statunitensi di beni durevoli hanno registrato un rialzo del 2,2%, mentre gli analisti avevano pronosticato un aumento del 2,9%. Il premier Monti, in visita in Giappone, non ha perso l'occasione per affrontare la questione che da settimane sta scuotendo l'opinione pubblica italiana: la riforma del mercato del lavoro. Il presidente del Consiglio ha parlato questa mattina al convegno organizzato dal colosso dell'editoria nipponica Nikkei dicendosi fiducioso sul fatto che la riforma riuscirà a passare. Sul tema, dopo l'Ocse, si è fatta sentire anche la Commissione europea auspicando un'approvazione rapida di una riforma che vanta l'ambizione di affrontare la rigidità nella protezione del lavoro. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,28% a 16.451 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,33% a quota 17.453.
COMMENTA LA NOTIZIA