1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in ribasso con le banche, male i titoli Fiat -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in ribasso, affossata dal comparto bancario, nonostante la buona vena di Wall Street e delle principali piazze finanziarie del Vecchio Continente. Deludenti i dati macro di oggi: le vendite di nuove case Usa di luglio hanno mostrato un calo a 298 mila dalle precedenti 312 mila (attese 310), mentre la fiducia dei consumatori della zona euro è crollata ad agosto a -16,6 punti. Pesanti le dichiarazioni di Alan Greenspan, ex governatore della Fed, secondo cui la costruzione dell’euro si sta spezzando e il processo di rottura sta provocando gravi difficoltà al sistema bancario europeo. In Italia è iniziato oggi l’iter al Senato della manovra aggiuntiva da 45 miliardi di euro, varata dal Governo per raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2013. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto l’1,04% a 14.707 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,97% a quota 15.545.

Male il comparto bancario con la Bpm che è scivolata sul fondo del paniere principale con un tonfo del 4,89% a 1,574 euro. L’istituto di piazza Meda ha smentito attraverso un comunicato stampa l’indiscrezione diffusa oggi dall’Ansa su un possibile rinvio dell’aumento di capitale fino a 1,2 miliardi di euro. Vendite anche su Mediobanca (-4,15% a 6,12 euro), Banco Popolare (-4,19% a 1,142 euro), Ubi Banca (-2,18% a 2,598 euro), Monte dei Paschi (-3,23% a 0,428 euro), Unicredit (-2,61% a 0,875 euro) e Intesa SanPaolo (-0,64% a 1,095 euro). Fiat Spa, che questa mattina era arrivata a guadagnare 5 punti percentuali toccando un massimo di seduta a 4,294 euro, ha imboccato nel pomeriggio la strada dei ribassi arrivando a chiudere a -2,37% a 3,952 euro. Male anche Fiat Industrial che ha lasciato sul parterre il 2,84% a 5,63 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse Usa di poco sopra la parità. Seduta da dimenticare per Tiffany

Wall Street in lieve territorio positivo in attesa della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve. A poco più di due ore dalla chiusura degli scambi, il Dow Jones sale dello 0,2%, lo S&P segna un +0,07% e il Nasdaq un +0,1…

MERCATI

Borse europee poco mosse. O’Leary ottimista sui conti di Ryanair

Borse europee in sostanziale parità in una seduta povera di spunti. In attesa delle minute dell’ultima riunione della Fed e della riunione dell’Opec, oggi è stata la volta di Mario Draghi che, nel corso di una conferenza, ha rimarcato che il contesto…

SETTORE LUSSO

Tiffany: tonfo del titolo dopo i conti, le vendite deludono

Tonfo del titolo Tiffany a Wall Street. In una seduta intonata al rialzo il titolo del gruppo dei gioielli segna un calo dell’8,7%. A pesare sull’azione le vendite trimestrali, scese su base comparabile del 3% contro l’aspettativa del mercato di un a…

MERCATI

Wall Street: partenza in rialzo, attesa per i verbali Fed

Wall Street ha avviato gli scambi in territorio positivo. L’indice Dow Jones sale dello 0,21%, l’S&P500 guadagna lo 0,18% e il Nasdaq segna un +0,08%. Gli investitori si muovono piuttosto cauti in attesa della pubblicazione dei verbali della Fed, in …

MERCATI

Borse europee poco mosse. Attesa per intervento Draghi e verbali Fed

Prevale l’incertezza in Europa, con i principali listini europei che sono in cerca di una direzione. In questo momento il Ftse 100 sale dello 0,21% a 7500 punti, mentre il Dax e il Cac40 rimangono in territorio negativo rispettivamente a 12647,2 punt…