1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo, volano Unicredit e Mps. Spread in forte calo -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Acquisti sostenuti sul comparto bancario: Monte dei Paschi ha guadagnato il 14,04% a 0,262 euro, Unicredit il 10,44% a 3,66 euro, Intesa SanPaolo il 5,43% a 1,456 euro, Ubi Banca il 5,89% a 3,416 euro, Mediobanca il 5,49% a 4,96 euro, Banco Popolare il 3,05% a 1,046 euro. Finmeccanica, dopo una mattinata sotto pressione, ha accelerato al rialzo nel pomeriggio arrivando a chiudere con un progresso del 6,14% a 3,524 euro. Eni ha guadagnato lo 0,64% a 17,28 euro dopo l’approvazione del decreto liberalizzazioni e la visita in Libia dell’Ad Paolo Scaroni. Il decreto varato dal governo Monti prevede che tra sei mesi l’esecutivo dovrà emanare un altro decreto con le linee guida per la riduzione della quota di Eni in Snam (-1,04% a 3,23 euro) sotto il 20% dall’attuale 52%. Bene anche Atlantia (+2,14% a 12,41 euro). Il decreto liberalizzazioni non riporta alcun riferimento di modifica del sistema tariffario per le concessioni autostradali esistenti. In rialzo Buzzi Unicem (+2,02% a 8,33 euro) dopo che il settimanale “Affari e Finanza” de La Repubblica ha pubblicato le attese societarie per la chiusura dell’esercizio fiscale 2011. Il management si aspetta un fatturato in crescita del 2% a poco più di 2,7 miliardi di euro, un Ebitda a circa 420 milioni in progresso del 9% e un utile netto che dovrebbe attestarsi intorno ai 70 milioni di euro.