Piazza Affari chiude in rialzo, volano Banco Popolare e Intesa dopo stress test -2-

Inviato da Redazione il Lun, 26/07/2010 - 17:49
Quotazione: TELECOM ITALIA
Quotazione: STMICROELECTRONICS
Quotazione: FCA CHRYSLER
Quotazione: TERNA
Fiat (+0,46% a 9,93 euro) è risalita nel finale di una seduta debole dopo il guadagno di oltre il 9% registrato nelle ultime tre sedute, dalla chiusura del 20 luglio, sulla scia di un report del Credit Suisse che ha tagliato il giudizio sul titolo da outperform a neutral e il prezzo obiettivo da 14 a 9 euro. Secondo gli esperti, infatti, il titolo della casa automobilistica torinese è l'unico valutato ancora ai livelli pre crisi, con un rapporto Ev/Ebitda di 4,3 volte, più caro di Bmw e degli altri concorrenti. La banca d'affari elvetica ha inoltre ridotto le stime di utile per azione da 0,29 a 0,55 euro per il 2010, da 1,24 a 0,75 euro per il 2011 e da 1,58 a 1,29 euro per il 2012. Stm è finita ancora una volta sul fondo del listino dopo il -4,59% dello scorso venerdì. L'azienda italo-francese, nonostante i buoni risultati del secondo trimestre, ha pagato ancora la performance poco convincente della joint venture con Ericsson. Oggi Stm ha lasciato sul parterre l'1,86% a 6,32 euro.

E' iniziata anche in Italia la stagione la "earnings season" delle blue chip. Terna (+0,64% a 3,157 euro) è cresciuta a doppia cifra nei primi sei mesi dell'anno. L'utile netto del gruppo, senza tener conto del risultato derivante dalle attività brasiliane cessate, è stato pari a 233,5 milioni di euro, in salita del 26,9% rispetto ai 184 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. In forte crescita anche i ricavi, +13,9% a 760,8 milioni, e l'Ebitda, +12,2% a 568,8 milioni. "I risultati del primo semestre sono molto positivi", ha commentato l'amministratore delegato di Terna, Flavio Cattaneo, che prevede "un 2010 superiore alle attese". Telecom Italia (+0,36% a 0,967 euro) ancora sotto pressione a Piazza Affari sulla scia delle incertezze sui 3.700 esuberi del gruppo tlc e sulla situazione in Argentina.
COMMENTA LA NOTIZIA