1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo, vola Green Power. Bene la galassia Eni -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Galassia Eni sotto i riflettori del mercato in una giornata che ha visto l’ennesima impennata del prezzo del petrolio. Il Brent si attesta a 124 dollari al barili, livello massimo degli ultimi 32 mesi, mentre il Wti viaggia vicino ai 112 dollari al barile. E così a Piazza Affari Eni ha guadagnato l’1,08% a 17,72 euro, Snam Rete Gas l’1,40% a 4,06 euro, Saipem l’1,51% a 38,34 euro. Il dopo Geronzi in casa Generali dovrebbe essere ufficializzato questa sera: a meno di clamori ripensamenti, sarà Gabriele Galateri il nuovo presidente del Leone. La truppa di soci di Piazzetta Cuccia ha infatti raggiunto un consenso unanime sul nome dell’ex presidente di Telecom e Mediobanca. La Borsa ha apprezzato la scelta: il titolo Generali ha mostrato un progresso dell’1,25% a 16,26 euro, mentre Mediobanca è salita del 2,59% a 7,91 euro.

Unicredit (-0,17% a 1,794 euro) tema caldo di giornata. La banca “non ha preso nessuna decisione sulla vendita di Piooner e sta ancora considerando le opzioni sul tavolo”. Così ha risposto un portavoce di piazza Cordusio interpellato sull’argomento da Finanza.com. Questa mattina il Sole 24 aveva scritto che Unicredit avrebbe messo nel cassetto la cessione della controllata Pioneer. Nel resto del comparto bancario acquisti su Monte dei Paschi (+1,47% a 0,931 euro), Popolare di Milano (+0,80% a 2,784 euro) e Ubi Banca (+0,57% a 6,22 euro). Telecom Italia (+0,93% a 1,086 euro) positiva dopo l’audizione parlamentare dell’Ad Franco Bernabè. Il manager di Vipiteno ha ricordato che il gruppo ha investito 3,1 miliardi di euro in Italia e ne investirà altri 8,7 miliardi per la rete nei prossimi tre anni, confermando in sostanza i target del piano industriale 2011-13.