Piazza Affari chiude in rialzo, tornano gli acquisti sulle banche. Bene Eni dopo i conti -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo, supportata dalla buona vena del comparto bancario. L’attenzione del mercato è interamente rivolta alla riunione della Federal Reserve, che questa sera dovrebbe lasciare invariati i tassi d’interesse nel range 0-0,25%, e alle parole del governatore Ben Bernanke. “L’oggetto delle domande sarà sicuramente il QE2 e l’impatto che questi ha avuto sull’economia e soprattutto sui prezzi delle materie prime”, è il commento di Mps Capital Services. Ben Bernanke, secondo gli economisti della banca senese, “dovrà inoltre far capire se il board è al momento propenso verso una sospensione definitiva a giugno e se si è già discusso di un eventuale QE3”. Nell’attesa, a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato l’1,39% a 22.238 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dell’1,26% a quota 22.936.

Sono tornati gli acquisti sostenuti sul comparto bancario: Banco Popolare ha guadagnato il 3,64% a 2,024 euro, Intesa SanPaolo il 2,68% a 2,226 euro, Unicredit il 2,73% a 1,73 euro, Ubi Banca il 2,38% a 6,01 euro, Popolare di Milano il 2,02% a 2,318 euro e Monte dei Paschi l’1,72% a 0,918 euro. Bene Eni (+1,83% a 17,79 euro) dopo i conti. Il gruppo di San Donato Milanese ha infatti archiviato il primo trimestre con un utile netto di 2,55 miliardi di euro, in rialzo del 14,6% dai 2,22 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno, un Ebit di 5,64 miliardi, in crescita del 16,3% da 4,85 miliardi, e ricavi passati a 28,77 miliardi dai 24,80 miliardi di euro di un anno fa.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…

USA

Wall Street si muove incerta dopo dato deludente Pil

Wall Street si muove incerta dopo il deludente dato sul Pil che nel primo trimestre è cresciuto al ritmo più debole degli ultimi tre anni. L’indice Dow Jones scivola dello 0,12%, l’S&P500 segna un -0,06% e il Nasdaq sale dello 0,08%. …

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

Borsa di Tokyo chiude in moderato calo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in moderato calo, con gli investitori che si muovono più cauti dopo l’euforia di inizio settimana. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,29%, a 19.196,74 punti e il Topix ha ceduto lo 0,32% a 1.531,80 punti. Dive…