Piazza Affari chiude in rialzo, su anche gli altri listini europei

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 07/11/2012 - 09:02
La Borsa di Milano ha chiuso in rialzo nel giorno dell'"election day" che ha consegnato la vittoria al già presidente Barck Obama. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,90% a 15.683. Il comparto bancario ha rialzato la testa: Banco Popolare ha guadagnato il 2,39% a 1,242 euro, Monte dei Paschi l'1,94% a 0,221 euro, Unicredit l'1,95% a 3,56 euro, Popolare di Milano il 2,20% a 0,426 euro, Intesa Sanpaolo l'1,29% a 1,254 euro, Ubi Banca lo 0,67% a 3,008 euro. Scatto di Fiat che ha svettato sul paniere principale con un rialzo del 2,96% a 3,76 euro. Ben comprati i titoli della galassia Finmeccanica: la casa madre ha mostrato un progresso del 2,17% a 3,855 euro, mentre Ansaldo STS è avanzata dell'1,34% a 6,425 euro. Telecom Italia ha strappato un rialzo dello 0,22% a 0,685 euro in attesa della pubblicazione dei conti in programma venerdì. Tenaris ha indossato la maglia nera con un ribasso dell'1,27% a 14,77 euro. Goldman Sachs ha abbassato la raccomandazione sul maggior produttore e fornitore di tubi e servizi a buy dal precedente neutral. Contestualmente gli analisti della banca Usa hanno ridotto il prezzo obiettivo a 15 euro.

Chiusura di seduta con il segno più per le altre borse europee. A Madrid l'Ibex ha terminato con un +0,24% a 7.837,6 punti, +0,7% per il Dax a 7.377,76 e +0,79% del Ftse100 che si ferma a 5.884,9. La performance migliore è quella del Cac40, in rialzo dello 0,87% a 3.478,66.
COMMENTA LA NOTIZIA