Piazza Affari chiude in rialzo, segno più anche per le altre borse europee

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 24/09/2012 - 08:53
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo recuperando un po' di terreno dopo la debolezza degli ultimi giorni. A Piazza affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato l'1,01% a 15.991 punti. Le banche hanno ritrovato smalto: Monte dei Paschi ha guadagnato il 4,17% a 0,244 euro, Mediobanca il 3,29% a 4,21 euro, Popolare di Milano il 2,30% a 0,44 euro, Banco Popolare il 3,08% a 1,24 euro, Ubi Banca il 2,22% a 3,136 euro, Intesa SanPaolo il 2,53% a 1,256 euro, Unicredit lo 0,82% a 3,46 euro. Buona la prova di Telecom Italia (+2,71% a 0,813 euro) e Atlantia (+1,13% a 12,54 euro). Eni ha guadagnato l'1,75% a 18,56 euro all'indomani del Cda che ha quantificato in 604 milioni di euro l'impatto negativo sugli utili "reported" del terzo trimestre dell'arbitrato con GasTerra sulle forniture dal 2005-2012. Secondo Banca Akros la notizia è positiva in quanto l'ammontare complessivo è più basso della richiesta da parte di GasTerra, pari a 1 miliardo di euro. Fiat (-1,10% a 4,492 euro) in rosso alla vigilia dell'incontro a Palazzo Chigi tra Sergio Marchionne e Mario Monti.

Anche i maggiori listini europei sono riusciti a chiudere l'ottava in territorio positivo. A Londra il Ftse100 ha terminato in parità (-0,03%) a 5.852,62 punti, +0,59% per il Cac40 a 3.530,72 e +0,84% del Dax a 7.451,62. L'Ibex fa meglio di tutti mettendo a segno un +2,6% a 8.230,7 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA