Piazza Affari chiude in rialzo, rimbalzano le banche. Autogrill male dopo i conti -1-

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 07/03/2012 - 17:41
La Borsa di Milano si è ripresa dopo il tonfo di ieri grazie alla ritrovata vena del comparto bancario. Gli investitori attendono con ansia la giornata di domani, quando scadrà il termine per i creditori privati di aderire all'offerta per lo swap del debito greco. Per il momento le adesioni da parte degli istituti di credito che fanno capo al Private Creditor-Investor Committee for Greece (PCIC), il comitato dei creditori privati della Grecia, hanno raggiunto il 39,3% della ristrutturazione del debito da 206 miliardi di euro che pesa su Atene. Il grosso della partita ruota attorno al coefficiente di adesione che lo scambio di titoli ellenici riuscirà ad ottenere al termine dell'operazione, che si chiuderà domani sera alle ore 21.00. In linea con le attese il sondaggio ADP, che ha evidenziato a febbraio la creazione di 216 mila posti di lavoro negli Stati Uniti. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato l'1,11% a 16.398 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dello 0,92% a quota 17.356.
COMMENTA LA NOTIZIA