1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo, protagoniste Fca e Mediolanum

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giovedì con intonazione positiva per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha archiviato la seduta in rialzo dello 0,68% a quota 22.156 punti. Le Borse europee hanno ignorato i nuovi segnali di debolezza arrivati dalla Germania, con surplus commerciale sceso più del previsto ed export in calo di oltre il 5%, focalizzandosi invece sulle aspettative di un rinvio da parte della Federal Reserve del primo rialzo dei tassi.
Sul parterre milanese seduta con le marce alte per FCA (+3,94% a 13,46 euro). A dare lo sprint al titolo del Lingotto è stata la notizia dell’accordo preliminare raggiunto con il sindacato statunitense dell’auto United Auto Workers (UAW) per il rinnovo del contratto per 4 anni. L’intesa in extremis, i cui dettagli verranno discussi e votati dall’UAW nella giornata di domani, ha scongiurato la possibilità di uno sciopero dei dipendenti FCA negli stabilimenti degli Stati Uniti.
Protagonista di giornata anche Mediolanum (+4,46% a 7,255 euro) in scia ai riscontri arrivati dalla controllata Banca Mediolanum che ha riportato a settembre una raccolta netta totale di 128 milioni di euro. Di questi, 278 milioni, sono stati raccolti dai fondi comuni, che hanno registrato il miglior settembre di sempre.
In positivo Finmeccanica (+1,69%). L’amministratore delegato della società, Mauro Moretti, ha sottolineato oggi che la cessione di Fata a Danieli potrebbe plausibilmente avvenire per una cifra nell’ordine dei 25 milioni di euro.
Poco mossa Saipem (-0,05%) dopo l’elevata volatilità dei giorni scorsi. La società ha reso noto che il consiglio di amministrazione per l’esame dei dati trimestrali è confermato per il prossimo 27 ottobre, mentre il giorno successivo (28 ottobre) è prevista la presentazione del piano strategico a Londra.