1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo la prima seduta della settimana, Ftse Mib +0,4% -2-

QUOTAZIONI Luxottica Group
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Debole il comparto bancario. La Popolare di Milano è scivolata sul fondo del listino con un ribasso dell’1,47% a 3,51 euro. Sono finite in rosso anche Monte dei Paschi (-0,39% a 1,02 euro), Ubi Banca (-0,20% a 7,37 euro), Banco Popolare (-0,34% a 4,37 euro) e Unicredit (-0,11% a 1,873 euro). Intesa SanPaolo ha invece strappato un +0,41% a 2,45 euro. In deciso rialzo Mediobanca (+1,88% a 7,04 euro), in seguito alle prospettive di un miglioramento dell’utile netto nel prossimo anno. Luxottica ha mostrato un progresso dello 0,91% a 19,99 euro. Il gruppo di occhialeria cambierà assetto. Il fondatore della società, Leonardo Del Vecchio, intende costituire una fondazione, Delfin I, che entrerà nel capitale sociale della lussemburghese Delfin, controllante di Luxottica. Un’operazione di riassetto che per la Consob non necessita di un’opa, dal momento che non cambierà la composizione azionaria.

Galassia Ligresti ancora sotto i riflettori del mercato: Premafin ha registrato un balzo del 6,06% a 1,05 euro, mentre FonSai ha guadagnato l’1,02% a 8,44 euro. Da inizio ottobre le azioni della compagnia assicurativa hanno guadagnato oltre il 13%. Tra gli investitori si infittiscono i dubbi sulla mossa del finanziere francese, Vincent Bolloré, che ha acquistato nei giorni scorsi titoli Premafin salendo a ridosso del 2,4% del capitale con l’intenzione di aumentare ancora la sua quota. Anche se il finanziare ha chiarito che si tratta solo di investimenti, nei corridoi di Piazza Affari ci si interroga su quale sia la reale ratio alla base della decisione di rastrellare titoli di una società in difficoltà finanziaria che ha in pancia debiti per circa 322 milioni di euro.