Piazza Affari chiude in rialzo, miste le altre borse europee

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 28/12/2012 - 08:53
La Borsa di Milano archivia la seduta odierna in rialzo, riducendo in parte i guadagni maturati nella giornata, in attesa di notizie sul fiscal cliff Usa. A Piazza Affari il Ftse Mib è avanzato dello 0,46% a 16.408,28 punti mentre il Ftse All Share si è attestato a quota 17.313,84 in rialzo dello 0,45%. Brillanti performance per il comparto bancario: in progresso del 2,79% a 0,2245 euro Monte dei Paschi, del 2,35% a 1,264 euro Banco Popolare, del 2,70% a 0,456 euro Popolare di Milano, dell'1,39% a 1,313 euro Intesa Sanpaolo, dell'1,43% a 4,668 euro Mediobanca, dell'1,56% a 3,518 euro Ubi Banca e dello 0,48% a 3,738 euro Unicredit. Sulla parità Eni che ha archiviato gli scambi in rialzo dello 0,05% a 18,54 euro. In luce anche Diasorin (+2,07% a 30,61 euro), Enel (+0,50% a 3,186 euro) e Telecom Italia (+0,22% a 0,687 euro). Tra i peggiori si annoverano Parmalat, in calo dello 0,34% a 1,765 euro, e Luxottica, giù dell'1,28% a 30,95 euro. Fuori dal paniere principale ha svettato Gemina in rialzo di oltre il 30%. Chiusura contrastata per le altre principali piazze finanziarie del Vecchio continente. Nella prima seduta post-natalizia il Dax ha guadagnato lo 0,1% a 7.643,84 punti, invariato il Ftse 100 a 5.954,77 punti (+0,01%). Andamento a due velocità per Borse di Parigi e quella di Madrid che hanno segnato rispettivamente un +0,55% a 3.672,7 e -0,02% a 8.297,5.
COMMENTA LA NOTIZIA