1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo, ma il tonfo di Telecom Italia ne frena la corsa -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La notizia di giornata è il tonfo di Telecom Italia che ha lasciato sul parterre il 7,06% a 0,691 euro pagando le notizie in arrivo dal Sud America. Anatel, l’authority brasiliana delle telecomunicazioni, ha deciso di bloccare la vendita dei nuovi piani tariffari delle tre maggiori società di telefonia mobile che operano nel Paese carioca: Tim Brasil, controllata di Telecom Italia, Oi e Claro. Tra i migliori Buzzi Unicem (+6,31% a 7,74 euro) e STM (+2,72% a 4,156 euro). Ben comprati i titoli del Lingotto: Fiat ha guadagnato il 2,45% a 4,18 euro, mentre Fiat Industrial è avanzata del 2,77% a 7,41 euro. Bene Finmeccanica (+0,82% a 2,958 euro) che ha sottoscritto contratti con il Governo israeliano per un valore pari a circa 850 milioni di dollari. Positivo il comparto bancario: Popolare di Milano il 4,30% a 0,342 euro, Banco Popolare il 3,60% a 0,936 euro, Unicredit il 2,66% a 2,626 euro, Monte dei Paschi lo 0,47% a 0,172 euro, Intesa SanPaolo lo 0,65% a 1,003 euro. Bene Ubi Banca (+1,89% a 2,262 euro) dopo aver annunciato una revisione della struttura organizzativa.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …