1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo, le banche confermano il trend positivo -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la prima seduta della settimana in rialzo, confermando la buona intonazione degli ultimi tempi. Il Ftse Mib, dopo il rally di gennaio (+12%), oggi ha sfiorato i 23.000 punti per poi raffreddarsi dopo la pubblicazione del dato sugli ordini all’industria manifatturiera tedesca, che a dicembre hanno mostrato una flessione del 3,4%. Gli analisti dopo il +5,2% della precedente rilevazione avevano pronosticato un calo dell’1,8%. Ma l’andamento tonico di Wall Sreet ha fatto tornare gli acquisti sul listino meneghino. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,77% a 22.793 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato del 0,82% a quota 23.391.

Tonico il comparto bancario che ha praticamente ignorato l’analisi odierna di Mediobanca che ha tagliato la raccomandazione sul settore europeo a underperform dal precedente neutral. Gli esperti di piazzetta Cuccia hanno abbassato le loro stime di eps per il biennio 2011-2012 di circa 5 punti percentuali tenendo conto dei più alti costi che gli istituti di credito dovranno affrontare per finanziarsi. Ma gli investitori hanno snobbato l’avvertimento: Monte di Paschi ha guadagnato il 3,93% a 0,952 euro, Banco Popolare il 4,06% a 2,75 euro, Unicredit l’1,17% a 1,906 euro, Popolare di Milano l’1,29% a 3,14 euro, Intesa SanPaolo lo 0,40% a 2,517 euro, Ubi Banca lo 0,46% a 7,72 euro. Bene anche Mediobanca che, secondo Intermonte, “è meglio posizionata rispetto alle altre banche retail per evitare brutte sorprese nei profitti operativi ed eventualmente per beneficiare di una ripresa nell’M&A e nelle Ipo durante la seconda parte del 2011”.