1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo, Fiat vola sopra quota 14 euro -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha ripreso a salire dopo lo stop di ieri, dovuto principalmente al downgrade di Moody’s sull’Ungheria. Oggi i mercati hanno giudicato positivamente l’accordo sul rinnovo degli sgravi fiscali negli Stati Uniti, visto come uno degli stimoli per sostenere l’economia Usa. L’Ecofin ha dato inoltre il via libera al piano salva Irlanda da 85 miliardi di euro, mentre la Germania ha continuato ad opporsi all’idea di introdurre gli Eurobond e di incrementare il Fondo salva-Stati, il cui valore attuale è di 750 miliardi di euro. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse mib ha guadagnato lo 0,91% a 20.112 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dello 0,84% a quota 20.817.

In luce la galassia Agnelli. Fiat ha guadagnato il 3,54% a 14,05 euro (massimi dal giugno del 2008) in scia all’upgrade di Barclays: questa mattina gli analisti della banca inglese hanno alzato la raccomandazione sulla casa d’auto torinese portandola a overweight. Inoltre sono usciti i dati sulle immatricolazioni in Brasile, dove ha novembre il Lingotto ha venduto 56.447 auto, ovvero il 13,1% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e il 14% rispetto al mese precedente. Buona performance anche di Exor (+3,39% a 22,56 euro). La società ha acquisito insieme a un consorzio di investitori internazionali il 18% di BTG Pactual, la più grande banca d’investimento brasiliana. Sugli scudi il comparto del cemento: Buzzi Unicem è salita in vetta al Ftse Mib con un balzo del 4,65% a 7,98 euro, mentre Italcementi ha guadagnato il 3,10% a 5,82 euro.