1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo, deboli le altre borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo in scia alle notizie arrivate da Bruxelles e da Washington. L’Europa ha compiuto il primo passo verso l’unione bancaria, la Fed invece, a partire da gennaio quando si concluderà l’operazione Twist, acquisterà ogni mese 45 miliardi di titoli di Stato. Un’operazione che è già stata ribattezzata QE4. A Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,64% a 15.866 punti. Positivi i titoli delle banche: Popolare di Milano ha guadagnato il 4,84% a 0,422 euro, Ubi Banca il 4,55% a 3,168 euro, Mediobanca il 2,26% a 4,25 euro, Banco Popolare il 2,22% a 1,153 euro, Intesa SanPaolo l’1,11% a 1,274 euro, Monte dei Paschi lo 0,30% a 0,203 euro, Unicredit lo 0,17% a 3,556 euro. Bene Finmeccanica (+2,02% a 4,142 euro) che, attraverso la controllata AgustaWestland, si appresta a consegnare in India nei prossimi giorni il primo elicottero AW101. Fiat ha mostrato un progresso del 2,72% a 3,702 euro. Saipem (-1,10% a 29,59 euro) ha invece risentito delle novità riportate questa mattina da La Repubblica sul dossier Algeria.

Nonostante il via libera alla vigilanza bancaria unica, lo sblocco della tranche di aiuti alla Grecia e i risultati positivi delle aste in Italia e Spagna, i listini europei hanno chiuso la seduta contrastati. Il tedesco Dax ha lasciato sul parterre lo 0,43% portandosi a 7.581,98 punti, il Ftse100 ha perso lo 0,27% a 5.929,61 e il Cac40 è sceso dello 0,1% a 3.643,13 punti. In controtendenza l’Ibex, cresciuto dello 0,38% a 8.017,1.