1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo, brilla Ferragamo. FonSai e Mediaset le peggiori

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in rialzo aumentando i guadagni nell’ultima parte di seduta dopo una mattinata ricca di spunti macro. A maggio l’indice Zew tedesco sulle aspettative economiche si è attestato a 36,4 punti, peggio delle attese che indicavano 38,3 punti. Il dato non ha creato contraccolpi sul mercato visto che segnali positivi sono arrivati dagli ottimi riscontri dell’asta spagnola e dal rialzo dell’1% della produzione industriale dell’Eurozona in marzo. Il Tesoro di Madrid ha allocato oggi titoli a breve termine per 4,05 miliardi di euro con redimenti sui livelli più bassi da oltre tre anni. Secondo i dati di Bankitalia il debito pubblico italiano ha toccato a marzo il nuovo record storico a 2.034,7 miliardi di euro, in rialzo dai 2.017,6 miliardi di febbraio. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,84% a 17.315 punti.

Ferragamo ha svettato sul paniere principale con un balzo del 3,85% a 24 euro all’indomani dei conti. Il titolo del gruppo del lusso ha inoltre toccato i massimi storici a 24,15 euro e da inizio anno il progresso è pari a circa 45 punti percentuali. Tonica Fiat che ha mostrato un progresso del 2,38% a 4,98 euro attestandosi su livelli che non vedeva dall’ottobre del 2011. Positivo il comparto bancario con Intesa SanPaolo che ha guadagnato l’1,88% a 1,412 euro dopo aver chiuso i primi tre mesi del 2013 con un utile di 306 milioni di euro, sopra le attese degli analisti che erano ferme a 287 milioni. La banca MI-TO ha confermato la sua solidità patrimoniale con l’indice Core Tier salito all’11,3% dall’11,2% di fine 2012. Gli acquisti hanno premiato anche Ubi Banca (+1,90% a 3,432 euro), Popolare di Milano (+0,79% a 0,459 euro), Monte dei Paschi (+1,24% a 0,211 euro). In controtendenza Banco Popolare che ha perso l’1,15% a 1,199 euro. Fondiaria-Sai ha indossato la maglia nera sul Ftse Mib con un ribasso del 4,97% a 1,529 euro. Male Mediaset (-2,88% a 2,16 euro) che a mercati chiusi diffonderà i risultati del primo trimestre del 2013.