Piazza Affari chiude in rialzo, bene Fiat e Stm. Crolla Bpm dopo aumento -2-

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 20/04/2011 - 17:44
Le vendite hanno colpito anche Banco Popolare (-4,86% a 1,88 euro), Ubi Banca (-1,55% a 5,70 euro), Unicredit (-0,92% a 1,619 euro), Monte dei Paschi (-0,17% a 0,879 euro) e Intesa SanPaolo (-0,38% a 2,084 euro). Acquisti sulla galassia Enel dopo che ieri il Governo ha presentato un emendamento "Omnibus" in cui la moratoria di un anno viene sostituita da una norma che sospende tutte le decisioni sul ritorno al nucleare, in attesa delle decisioni a livello europeo e di un nuovo piano energetico che verrà presentato nei prossimi 12 mesi. A Piazza Affari il titolo Enel Green Power ha mostrato un progresso del 2,57% a 1,994 euro, mentre la casa madre Enel ha guadagnato il 2,03% a 4,618 euro. Eni (+2,43% a 17,25 euro) non ha risentito del possibile slittamento della fase 2 dello sviluppo di Kashagan. La notizia, anticipata una settimana fa dal Daily Telegraph, dice che il Governo kazako avrebbe minacciato nei giorni scorsi i soci del consorzio NCOC di ritardare di tre anni la fase due dello sviluppo di Kashagan, a meno che non vengano trovate soluzioni per abbattere i costi.
COMMENTA LA NOTIZIA