Piazza Affari chiude in rialzo: bene il comparto bancario, maglia nera Ansaldo Sts -1

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 10/11/2011 - 17:50
Iniezione di fiducia per Piazza Affari dopo il tracollo della vigilia subito dai titoli di Stato e dai listini. A tirare su l'umore degli investitori è l'ipotesi di un governo di transizione guidato dall'economista ed ex-commissario Ue, Mario Monti. Il mercato ha anche apprezzato l'accelerazione impressa al percorso della Legge di stabilità. La giornata è stata anche scandita dai segnali arrivati dall'attesa asta di titoli di stato italiani. Il Tesoro ha collocato Bot a 1 anno per 5 miliardi di euro con rendimenti schizzati al 6,087% dal 3,57% di un mese fa.
In questo scenario il Ftse Mib ha registrato un +0,97% a 15.218 punti, mentre il Ftse All Share è salito dello 0,75% attestandosi a 15.995 punti.
Brillante il comparto bancario: in rialzo del 3,92% a 0,782 euro Unicredit, del 2,61% a 1,179 euro Intesa Sanpaolo, del 3,57 a 0,987 euro Banco Popolare, del 2,55% a 2,57 euro Ubi Banca, dello 0,55% a 0,344 euro Bpm, dell'1,29% a 0,283 euro Mps e in progresso dello 0,64% a 5,505 euro Mediobanca. Bene anche il comparto del risparmio gestito. Maglia rosa del listino meneghino per Azimut (+7,31% a 5,80 euro) nel giorno della pubblicazione della trimestrale. Bene anche Mediolanum che chiude avanzando del 3,87% a quota 2,684.
COMMENTA LA NOTIZIA